Navigazione veloce

Una giornata in compagnia dei Carabinieri

La 2L della “Cervi” ospite dei Carabinieri
Il giorno 30 aprile i ragazzi della classe 2L della sede “Cervi” sono stati ospiti per l’intera mattinata dei Carabinieri della caserma di san Zaccaria a Venezia, sede del Comando Provinciale, agli ordini del Colonnello comandante Claudio Lunardo, del Comando della Compagnia di Venezia e della Stazione San Marco. L’invito alla visita era arrivato a sorpresa ai ragazzi della 2L da parte del Tenente dell’Arma, Lucilla Esposito, che li aveva incontrati qualche giorno prima nell’ambito del progetto, che rientra nelle iniziative per la promozione della cultura della legalità, avviate dai carabinieri della compagnia di Venezia.
E’ stata una splendida esperienza che ha permesso agli studenti, accolti subito in caserma con affetto dal Maggiore Capodivento, di capire il lavoro dei carabinieri, in un percorso interattivo che ha guidato gli alunni alla scoperta dei vari reparti e specialità dell’Arma che operano nel territorio veneziano.


I ragazzi sono stati particolarmente colpiti dalla spiegazione del personale specializzato nell’individuazione delle tracce di un reato attraverso l’utilizzo di sofisticati strumenti come il “luminol” o le polveri magnetiche per il rilevamento delle impronte digitali lasciate sulle superfici; sono rimasti a bocca aperta visitando la Sala operativa dove, grazie al Tenente Esposito, hanno potuto assistere alla simulazione di una chiamata al 112 dei carabinieri da parte di una loro compagna. Hanno potuto vedere da vicino le imbarcazioni utilizzate a Venezia per il pronto intervento, potenti motoscafi di dimensioni compatte adatte a percorrere i canali del centro storico di Venezia, dotate di un equipaggiamento speciale per la navigazione in qualsiasi condizione meteo. Inoltre hanno potuto assistere anche ad una dimostrazione dell’unità Cinofila vedendo in azione un pastore tedesco al quale si sono subito affezionati.
E’ stata per tutti un’esperienza indimenticabile perché gli alunni hanno potuto toccare con mano la preparazione e la competenza dei carabinieri ma, soprattutto, perché hanno potuto percepire lo spirito di abnegazione con cui queste donne e questi uomini sono al servizio della gente, sempre pronti ad intervenire andando in loro aiuto anche a costo di mettere in pericolo la propria vita per salvare quella degli altri.
Un grazie sincero a tutti i carabinieri che hanno accompagnato i ragazzi in questa visita ed uno speciale al Tenente Esposito per la sua gentilezza e disponibilità!

Vai alla barra degli strumenti